x settimana della lingua italiana: parte a mendoza il ciclo di conferenze su "italiano e interculturalità"

È partito nella Facoltà di Lettere e Filosofia della "UNCuyo", a Mendoza, un ciclo di 4 conferenze incentrate sui temi della lingua italiana e dell’interculturalità, organizzato nell’ambito della 10. Settimana della Lingua e Cultura italiana nel Mondo dalla Cattedra di Lingua e Cultura Italiana dell’Università Nazionale di Cuyo insieme al Consolato d’Italia di Mendoza e l’Istituto Italiano di Cultura di Cordoba.
Il ciclo di incontri, intitolato "Una lingua per amica: l'italiano, nostro e degli altri", slogan ufficiale della 10. edizione della Settimana, si è aperto stamattina nell’aula 16 della Facoltà di Filosofía y Letras della UNCuyo. Al centro di questo primo appuntamento il tema approfondito dalla professoressa Maria Grazia Fresu "Multiculturalità e interculturalità nell'Italia di oggi: una sfida per la società, la scuola e la lingua". Nel corso del primo incontro è stato proiettato anche un progetto audio-video realizzato dagli studenti universitari del 3 anno.
Mercoledì prossimo, 20 ottobre, il ciclo di conferenze proseguirà nella stessa Facoltà con un incontro curato da Anna Freso su "La nuova letteratura italiana, figlia dell’immigrazione"; il 22 ottobre Brasellina Brustolin terrà poi la conferenza dal titolo "Quando Dio ballava il Tango: una lingua tra l’Italia e l’Argentina". Ultimo appuntamento quello di giovedì 28 ottobre: nel Centro Cultural "Bernardino Rivadavia" si terrà un incontro con lo scrittore argentino Adrián Bravi e il senegalese Pap Khouma.